Alcuni esempi e testimonianze.....

Benessere organizzativo

A Firenze si è tenuto un workshop sul Benessere Organizzativo – una nuova prospettiva per cambiare direzione, promosso dalla Fidapa.

Erano presenti più di 15 aziende e altrettanti liberi professionisti. Un gruppo di persone molto eterogeneo ma che ha lavorato insieme con spirito di gruppo fin dall’inizio.

Abbiamo intervallato momenti dialogici con 3 sessioni di Euritmia nel corso della giornata.

Attraverso l'Euritmia  abbiamo potuto sperimentare molti dei concetti che Antonio Cappiello ha esposto;  di seguito una estrema sintesi:

  • l’organizzazione, un organismo sociale del quale ricercare il ben-“essere”

  • orientamento al cliente/utente, senso e direzione dello sviluppo dell’organizzazione, cosa ci richiede, cosa e come dobbiamo cambiare

  • Relazioni - all’interno e con l’esterno – e processi, come ponte tra obiettivi  e risultati

per maggiori dettagli leggi qui 

Negoziazione

Nel modulo “Relazioni Sindacali e Contrattazione Collettiva” all’interno del Master “HR e Gestione d’Impresa” del Sole 24 Ore, condotto da Paolo Maria Baggioni è stata dedicata una giornata all’apprendimento esperienziale  attraverso l’Euritmia.

 

Si è lavorato con diversi esercizi e relativo debriefing. Il primo ha riguardato la necessità di non perdere mai di vista il motivo per cui si negozia. Gli studenti si sono cimentati con la necessità di essere nell’attività a loro richiesta ma in costante collegamento con l’insieme e specialmente con il polo opposto (“la controparte”), vissuto non come ostacolo, ma come condizione per creare valore.

Poi si è complicato il processo negoziale, e si è posto l’accento sul tenere il filo mentre tutto è in movimento e  sul lavorare con la parte non visibile, senza perdersi, anzi rendendola evidente e armonica.

Si è conclusa la mattina con un breve esercizio per affinare la percezione e la capacità di creare una relazione con l’interlocutore, rimanendo in contatto con se stessi, ma senza imporre il proprio ritmo, cercando quindi di creare qualcosa di nuovo, qualcosa  “tra”.

Dopo la pausa pranzo, gli elementi lavorati la mattina sono stati messi ulteriormente in movimento, fino a dare forma ad “un accordo in movimento” realizzato da 3 gruppi che si muovevano insieme, secondo un percorso definito ma nei tempi differente per ciascun gruppo.

Creazione di comunità lavorativa

In un percorso di formazione per un'azienda di distribuzione, si sta lavorando con l'Euritmia per favorire la relazione tra i colleghi attraverso lo sviluppo della percezione di sé e del proprio lavoro, la percezione degli altri e del lavoro svolto insieme.

In particolare si è lavorato ai seguenti temi:

- responsabilità e fiducia nel processi lavorativi

- portare a concretezza  un'immagine condivisa

- integrazione di 3 impulsi: individuale (io), personale (tu), collettivo (noi) 

anticorruzione intelligente

Nell'ambito di alcuni  workshopsulla  prevenzione della corruzione nella Pubblica Amministrazione, in cui la corruzione è stata considerata non solo rispetto al reato ma anche al co-rompersi dell’ente rispetto alla capacità di realizzare la ragione per cui è stato costituito (per sapere di più sull’argomento vedi www.anticorruzioneintelligente.it).

Nella sessione di Euritmia si è fatto esperienza del concetto di  processi organizzativi (co-rotti e integri) e di orientamento all’utente.

Competenze trasversali o "soft skill"

Nell'ambito di un laboratorio universitario della cattedra di "Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa" si sono svolti alcuni incontri con gli studenti dell'ultimo anno, volto a sviluppare ed allenare le competenze trasversali ossia quelle competenze cross a tutti i tipi di lavoro senza le quali anche quelle hard o tecniche rischiano di essere meno valide o addirittura inefficaci. 

In particolare nel laboratorio sono trattate le seguenti competenze: 

- imparare ad imparare dai fatti, dall’esperienza, dagli altri, dagli errori,

- agire capacità relazionali con focus su: ascolto, comunicazione e collaborazione

- pensare e agire in termini di processi oltre che di attività

Leadership orizzontale

Il progetto di sviluppo locale che aveva lo scopo di facilitare la creazione di una rete territoriale e di governance diffusa, le sessioni di Euritmia sono state svolte durante le riunioni di progetto e hanno permesso di facilitare lo sviluppo e la pratica di  competenze per la promozione di processi organizzativi partecipati (leadership orizzontale)

Orientamento al cliente

All'interno di un progetto di sviluppo, attraverso l'Euritmia è stata offerta una esperienza di cosa implichi l'orientamento al cliente in una organizzazione; di come ad esempio chi,  più vicino all'esterno sia quello che trasferisca l'impulso all'interno dell'organizzazione, del tipo di responsabilità nel fare questo; così come del tipo di  responsabilità che ha chi, nella parte interna dell'organizzazione, debba accogliere l'impulso.

e come questa relazione si muova in base a cambiamenti e continui cambi di prospettive  

Integrazione di processi e obiettivi

Nell'ambito di un progetto di sviluppo organizzativo, attraverso l'Euritmia si è sperimentato cosa serva per mantenere fluido il processo pur in presenza di obiettivi individuali e come questi possano essere perseguiti all'interno di un obiettivo più ampio e condiviso

Altri open workshop

Di seguito alcune testimonianze raccolte in workshop aperti su temi diversi  

1 / 1

Please reload

EURITMIA PER LE ORGANIZZAZIONI