Caratteristiche distintive

L’Euritmia per le Organizzazioni è un acceleratore unico per lo sviluppo delle persone e delle organizzazioni, perché è:

Inclusiva

  • Integra la logica dell’ “io”, del “tu” e del “noi”

  • oltrepassa la zona di comfort personale e fa sperimentare il piacere di uno spazio di lavoro condiviso e di una “cosa” creata insieme
  • rivela l’importanza della tolleranza verso errori e difficoltà, sia propri che degli altri, condizione primaria per lavorare insieme
  • “Si apprende facendo e si diviene agendo” (F. Novara)

  • Trasforma la coscienza rappresentativa in consapevolezza nell’agire

  • apre la “porta dell’apprendimento che è chiusa dall’interno” (C. Agyris)

Esperienziale

Evidente

  • Sposta l’attenzione dal piano intellettuale a quello dei fatti

  • Rende visibile, nel fare:
    - le trappole in cui ciascuno può inciampare: pensare astratto, sentire autoreferenziale, agire meccanico
    - il contributo degli altri per il proprio sviluppo personale
    - il valore della presenza e coscienza per il risultato del proprio agire

Antropologica

  • Coinvolge la persona in ogni sua parte (cognitiva, percettiva-emozionale, motoria)

  • Tiene conto della costituzione dell’individuo e dei processi con i quali egli relaziona la realtà esterna

  • Sviluppa l’auto-percezione (presupposto, nell’adulto, per l’apprendimento e il cambiamento dell’agire)

Artistica

  • Sviluppa le capacità di cogliere la complessità della realtà, presupposto per saper intervenire in essa

  • Permette di integrare il “nuovo” nell’esistente

  • Connette le persone nella generazione del nuovo, evitando tecniche e metodi che funzionano solo per il già conosciuto

  • Risveglia nell'uomo le virtù morali e la giocosità

In movimento

  • Rende i soggetti protagonisti attivi del proprio sviluppo e di quello del processo in comune con gli altri

  • porta l’apprendimento cognitivo fino a modificare l’agire

  • è in movimento e quindi stimola “le funzioni cerebrali superiori, tra cui memoria, emozione, linguaggio e apprendimento” J. Ratey, MD Harvard Medical

  • Rende visibile cos’è un processo e aiuta a riconosce le opportunità di intervento

  • sposta l’attenzione e orienta le competenze da un risultato predefinito al processo che lo genera

  • si basa sugli elementi che rendono vitale un processo: forma, ritmo, relazione

In processo

EURITMIA PER LE ORGANIZZAZIONI